PROGRAMMA

Il programma dell’ottava edizione di Venezia a Napoli si presenta nutrito e articolato. A partire dai numeri: sono otto le sale coinvolte, sei i giorni di programmazione, con oltre quaranta proiezioni e numerosi ospiti nazionali e internazionali. Tra i protagonisti, con orgoglio accoglieremo per la seconda volta un maestro del cinema contemporaneo, il regista Amos Gitai che presenterà in anteprima le sue ultime opere: il corto A letter to friend in Gaza e il film A tramway in Jerusalem; e ancora i registi italiani Roberto Andò, Alessio Cremonini, Valerio Mieli, Pippo Mezzapesa.

Sarà con noi Giovanna Taviani che ricorderà il padre Vittorio in occasione delle proiezioni dedicate alle scuole de La notte di San Lorenzo di Paolo e Vittorio e Taviani, precisamente della copia restaurata dalla Cineteca Nazionale e premiata a Venezia. Tra le anteprime, dal concorso 75 le attesissime opere di Roberto Minervini, che continua la sua riflessione sull’America contemporanea, e di Làszlò Nemes, con un enigmatico racconto sull’Europa alle soglie del primo conflitto mondiale. In esclusiva arriva anche The Other Side of the Wind, l’ultimo film di Orson Welles, prima della messa in onda su Netflix.

Numerosi i titoli dalla sezione Orizzonti, tra cui L’Enkas con Sandrine Bonnaire, che proietteremo all’Istituto francese alla presenza della regista Sarah Marx. Dalla sezione Fuori concorso arrivano i film di riconosciuti maestri come Tsai Ming-Liang e Sergei Lozsnitsa. Sono felice di avere con noi Enrico Ghezzi, che introdurrà i film di Tsukamoto e Tsai Ming-Liang. E non mancherà lo sguardo sulle opere prime della Settimana della Critica, con il sorprendente Still Recording, il film siriano premiato come Miglior film, e i corti promettenti dei giovani autori.

Antonella Di Nocera

La proiezione del film Memories of my Body di Garin Nugroho prevista per mercoledì 24 ottobre si terrà venerdì 26 ottobre alle ore 14. Introduce Antonia Soriente. (I biglietti già acquistati per la proiezione del 24 saranno validi per la proiezione del 26)

Si invitano inoltre gli spettatori interessati ai film delle serate di giovedì, venerdì, sabato e domenica al cinema ASTRA di acquistare in anticipo i biglietti o di ritirare l’omaggio in qualità di accreditati onde evitare code di attesa alla cassa.
Il botteghino al cinema Astra è aperto dalle 16.30 alle 22.00

MARTEDÌ 23 OTTOBRE

ASTRA

La prima giornata è all’insegna di Orson Welles, con la proiezione in esclusiva, prima della messa in onda su Netflix, del leggendario The Other Side of the Wind, film che per vicissitudini produttive il maestro americano non riuscì mai a terminare e che ha visto la luce grazie al montaggio di un team tra cui il premio Oscar Bob Murawski. Completano il programma di giornata Aquarela di Victor Kossakovsky, proiettato in collaborazione con il Goethe Istitute, il cortometraggio Nessuno è innocente di Toni D’Angelo, evento speciale alla settimana della critica di Venezia, e Beautiful things di Giorgio Ferrero, visto alla Biennale College.

MERCOLEDÌ 24 OTTOBRE

PIERROT · MODERNISSIMO · ASTRA

Si comincia con la doppia proiezione per le scuole superiori di La notte di San Lorenzo di Paolo e Vittorio Taviani (1982), vincitore del “Premio Venezia Classici” per il miglior film restaurato. Poi due appuntamenti imperdibili con degli autentici maestri del cinema contemporaneo: Your Face (Ni De Lian) di Tsai Ming-Liang e Process di Sergei Loznista, proiezione in collaborazione con Astrea Sentimenti di giustizia. Completa la giornata Malotempo di Tommaso Perfetti, Miglior cortometraggio alla Settimana della Critica di Venezia.

GIOVEDÌ 25 OTTOBRE

ASTRA · VITTORIA · ISTITUTO FRANCESE, SALLE DUMAS · LA PERLA

Al Cinema Astra, dopo l’anteprima di Killing (Zan) del maestro giapponese Shinya Tsukamoto, la rassegna propone la versione restaurata del classico Morte a Venezia di Luchino Visconti (1971). Molto atteso il nuovo film del documentarista Roberto Minervini, What you gonna do when the world’s on fire?, passato nel concorso principale alla Mostra del Cinema. La giornata prevede anche Mi obra maestra del regista argentino Gastòn Duprat e L’enkas di Sarah Marx. Chiude la nutrita giornata la proiezione speciale di Una storia senza nome, l’ultimo film di Roberto Andò, alla presenza del regista e del coprotagonista Renato Carpentieri.

VENERDÌ 26 OTTOBRE

ASTRA · ISTITUTO FRANCESE, SALLE DUMAS · MAGIC VISION CASALNUOVO · PIERROT · VITTORIA AVERSA

Ben cinque le sale coinvolte oggi dal programma di Venezia a Napoli. All’Astra quattro proiezioni a partire dalle 14 con Memories of my body di Garin Nugroho, poi alle 17 Anons del regista turco Mahmut Fazil Coşkun, il corto Sugarlove di Laura Luchetti e Ricordi? di Valerio Mieli con Luca Marinelli. All’Institut Français c’è Bêtes Blondes di Alexia Walther e Maxime Matray, ospiti della manifestazione. Al Magic Vision di Casalnuovo doppio appuntamento, in collaborazione con la rassegna Sguardi Ostinati, con Still recording (Lissa Ammetsajjel) di Saeed Al Batal e Ghiath Ayoub, pluripremiato film vincitore della Settimana della Critica a Venezia e la replica di Your Face (Ni De Lian) di Tsai Ming- Liang. Al Cinema Vittoria di Aversa sarà proiettato Il bene mio di Pippo Mezzapesa. Per il pubblico di Arci Movie al cinema Pierrot appuntamento con La notte di San Lorenzo di Paolo e Vittorio Taviani.

SABATO 27 OTTOBRE

VITTORIA AVERSA · ASTRA

Doppio appuntamento col maestro israeliano Amos Gitai, ospite di Venezia a Napoli con l’anteprima all’Astra del corto A letter to friend in Gaza e del film A tramway in Jerusalem. In giornata anche Still recording (Lissa Ammetsajjel) di Saeed Al Batal e Ghiath Ayoub e Goodbye Marilyn di Maria Di Razza, presente in sala con la produttrice Antonietta De Lillo. Molto attesa la proiezione speciale, alla presenza del regista Alessio Cremonini, di Sulla mia pelle, il film con Alessandro Borghi che ricostruisce la tragica vicenda di Stefano Cucchi.

DOMENICA 28 OTTOBRE

ASTRA

L’ultima giornata della rassegna propone al cinema Astra La Noche de 12 Años di Álvaro Brechner, il cortometraggio di Giovanni Dota Fino alla fine, alla presenza del regista e dei protagonisti Lino Musella, Nello Mascia, Vincenzo Nemolato e Riccardo Maria Manera. A seguire Un giorno all’improvviso di Ciro D’Emilio, presente in sala insieme al cast. Chiude la rassegna il film del concorso Sunset (Napszàllta) di Làszlò Nemes, il regista ungherese premio Oscar de Il figlio di Saul.

Cinema svelato

Pillole dell’Archivio storico Luce

a cura di Nathalie Giacobino
Tutte le proiezioni di Venezia a Napoli sono precedute dalle Pillole d’Archivio dell’Istituto Luce Cinecittà. 18 “piccolissimi film” da un minuto o poco più, tratti dall’immenso Archivio Storico Luce, perle in bianco e nero sulla materia di cui è fatto il cinema: i suoi segreti, i meccanismi, la sua magia.