PROGRAMMA

25 OTTOBRE

CINEMA HART

La serata di anteprima di Venezia a Napoli è nel segno di Diva!, l'affascinante ritratto tra realtà e finzione che Francesco Patierno, presente in sala, ha dedicato a Valentina Cortese, mito del teatro e del cinema italiano, impersonata nel film da otto diverse attrici.

26 OTTOBRE

ASTRA · LA PERLA · PIERROT

Il direttore della 74. Mostra del cinema di Venezia Alberto Barbera introduce le proiezioni di Ex Libris. The New York Public Library del grande documentarista Frederick Wiseman, e di Jusqu'à la garde, diretto dal vincitore del Leone d’argento per la regia e del Leone del futuro Xavier Legrand, anch’egli ospite di Venezia a Napoli. Nel programma del giorno anche i film di Pengfei Song, Antonietta De Lillo e Diego Olivares.

27 OTTOBRE

PIERROT · MODERNISSIMO · ASTRA

Tre gli ospiti del giorno di Venezia a Napoli: Rachid Hami, regista del film francese La mélodie, incontro di generazioni sul filo dell’amore per la musica; Stefano Consiglio, autore di Evviva Giuseppe!, il ritratto di Giuseppe Bertolucci; Stefano Francia di Celle, che presenterà il classico di Giuseppe De Santis, Non c’è pace tra gli ulivi. Chiude il programma del giorno Temporada de caza, della regista argentina Natalia Garagiola.

28 OTTOBRE

ASTRA

Il programma prevede tre titoli che hanno fatto molto parlare di sé alla 74. edizione della Mostra del cinema di Venezia: Bedoune Tarikh, Bedoune Emza dell’iraniano Vahid Jalilvand, vincitore di due premi della sezione Orizzonti; il sorprendente apologo morale Les garçons sauvages di Bertrand Mandico; il racconto drammatico tra storia e memoria Dove cadono le ombre di Valeria Pedicini, anche ospite di Venezia a Napoli.

29 OTTOBRE

ASTRA

Due fotografie del presente, due film d’intelligente impegno civile. Il regista e fotogiornalista Daniel McCabe, ospite di Venezia a Napoli, racconta in This is Congo la guerra interminabile che attanaglia la Repubblica democratica del Congo; Andrea Segre ne L’ordine delle cose parla di Libia, migranti e di un’Europa che finge di non accorgersi della realtà.

30 OTTOBRE

ISTITUTO FRANCESE DI NAPOLI, PALAZZO GRENOBLE

La settima edizione di Venezia a Napoli si chiude con Sofia Djama, ospite della manifestazione, la giovane regista algerina che in Les Bienheureux racconta il paese dopo la fine della guerra civile, tra le delusioni della generazione dei padri e le speranze della generazione dei figli. Evento speciale in collaborazione con Istituto Francese di Napoli e Premio Lina Mangiacapre.