L’undicesima edizione di “VENEZIA A NAPOLI. IL CINEMA ESTESO” è la nostra ripartenza. L’edizione 2020, durante la seconda ondata di pandemia, segnerà per sempre i nostri ricordi. Organizzata prima come evento fisico per la consueta data di ottobre (arrivarono anche i film che riuscimmo a far ripartire solo dopo Natale),  fu poi spostata on line a dicembre in una memorabile settimana di appuntamenti internazionali che scaldarono il cuore. Ma quella decima edizione ci ha reso veramente consapevoli che senza cinema in sala non si può vivere, almeno noi no.  

Il cinema come condivisione è da sempre il fulcro di questa rassegna e di quello che Parallelo 41 cura: ricominciare ha un sapore straordinario. In questi giorni siamo rientrati al cinema Astra,  dopo quasi due anni. È stato come aprire uno scrigno che emanava magia. Il tempo lì dentro si era fermato. C'erano intatti i manifesti dell’edizione 2019. Si sentivano le voci diffuse del pubblico in sala, i passi degli spettatori nella hall, le musiche dei titoli di coda che ti restano in testa. Un nodo alla gola. Ma, appena fuori, la gioia perché eravamo con i giovani che hanno risposto alla call come volontari per questa edizione. Sono giovani e fantastici, e sono la speranza.

Come sempre, nel suo senso esteso, l’evento è l’auspicio per la cultura che si diffonde e si sedimenta con una forza dal centro alle periferie e viceversa. E quindi oltre ai due quartier generali, Astra e Istituto Francese di Napoli, le proiezioni sono anche a Ponticelli, Bagnoli, Aversa, Casalnuovo e Capua.

Estesi anche i film. Un viaggio con 30 opere da più di 10 Paesi e con inediti orizzonti, molte delle quali premiate a Venezia, e con una particolare attenzione allo sguardo delle autrici e ai temi al femminile. Saranno a Napoli le vincitrici di “Autrici Under 40”, Premio per giovani talenti al femminile, istituito quest’anno al Lido e dedicato alla regista prematuramente scomparsa Valentina Pedicini. Di persona, insieme alla sorella di Valentina, consegneremo i premi alla russa Ekaterina Selenkina per Detours, alla kosovara Kaltrina Krasniqi per Vera Dreams of the Sea e alla rumena Monica Stan per il film Imaculat (anche Leone del Futuro a Venezia).

Estesi, infine, gli incontri, quest’anno tantissimi. Eric Gravel per À Plein Temps (Miglior regia Orizzonti), Ameer Fakher Eldin per Al Garib, Elisa Fuksas con Senza fine sulla vita di Ornella Vanoni, Massimiliano Gallo, Marina Confalone e Maurizio de Giovanni per Il silenzio grande di Alessandro Gassmann, Stefano Sardo e Valentina Gaia con Una relazione, Andrea Segre per Welcome Venice, Ciro De Caro per Giulia, Gianluca Matarrese e il suo La Dernière Séance, Matteo Tortone con Mother Lode, Daniele De Michele per Naviganti, gli autori dei corti Maddalena Stornaiuolo (Coriandoli), Chiara Marotta e Loris Giuseppe Nese (Il turno), Chiara Caterina (L'incanto) e Catherine McGilvray e Bruno Roberti per Fellini e l'ombra.  

Sono felice di avere a Napoli Gaia Furrer, direttrice delle Giornate degli Autori, sezione che ispira sempre le nostre scelte e Francesco Giai Via, membro del comitato di selezione della Mostra e direttore del prezioso festival del cinema italiano di Annecy. 

Infine, concludo ricordando due eventi speciali che racchiudono tutto questo: Mario Martone con Qui rido io che apre il 19 e la coppia del Leone d’Oro 2021 L’événement, la regista Audrey Diwan e l’attrice Anamaria Vartolomei. Due serate che idealmente ci invitano a continuare ad andare al cinema dove i film sono in sala.

Antonella Di Nocera

BIGLIETTI E PRENOTAZIONI ON LINE
(PER CINEMA ASTRA E ISTITUTO FRANCESE )

ON LINE SU

www.azzurroservice.net

  • Biglietto singolo € 4 (inclusa prenotazione del posto)

  • Abbonamento a tutti i film € 25 euro

  • Accrediti gratuiti studenti ( tutti i film all’Astra e all’Istituto Francese/esclusi mart.19 ore 21e dom. 24 ore 21)

I prezzi non includono diritti d'agenzia e prevendita. 
Per abbonati ed accreditati è obbligatoria la prenotazione del posto alle singole proiezioni. 

I BIGLIETTI PER SINGOLE PROIEZIONI SI POSSONO ACQUISTARE ANCHE AL BOTTEGHINO DI OGNI SALA

  • Biglietto singolo € 4  (con apertura botteghino 30 min prima degli spettacoli)

  • Gli abbonati devono esibire abbonamento e prenotazione posto.

  • Gli studenti devono esibire accredito, prenotazione posto e tessera studentesca.

  • L’ingresso a tutte le sale è consentito solo con esibizione di green pass valido.

Richiedi informazioni scrivendo a:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’undicesima edizione di “Venezia a Napoli. Il cinema esteso"
istituisce anche il premio “Autrici Under 40”, dedicato alla regista Valentina Pedicini

VENEZIA A NAPOLI:
LA STORIA

DIECI ANNI: I FILM

216 film in totale, per una rassegna che da dieci anni celebra il grande cinema d’autore grazie al filo rosso che lega la Mostra di Venezia a Napoli. Tra fiction e cinema del reale, tra lunghi e corti, ripercorriamo la nostra storia attraverso i titoli più importanti proiettati a Venezia a Napoli.

DIECI ANNI: GLI OSPITI

Amici più volte presenti come Alberto Barbera, Amos Gitai ed Enrico Ghezzi, e maestri della settima arte che hanno lasciato una traccia indelebile al festival, da Francesco Rosi a Mohsen Makhmalbaf a Marco Bellocchio: ecco tutti i 145 ospiti di dieci anni di Venezia a Napoli.