Edizione 2012

9-14 ottobre

Il cinema d’autore, il cinema che altrimenti non si vedrebbe in città. “Venezia a Napoli” 2012: è nel concetto originario di cinema esteso che la città accoglie anche per quest’anno una selezione di titoli presentati alla Mostra d’arte cinematografica di Venezia e li diffonde nelle sale del territorio. In quelle della city e in quelle della periferia, che già durante l’anno ospitano proiezioni d’essai e che durante questa rassegna diventano oltremodo punto di ritrovo della comunità. A prescindere dai generi e dalle generazioni. Tanto che dopo questa settimana d’inizio autunno la rassegna avrà una appendice nella stagione invernale con visioni e incontri che si terranno nelle scuole superiori di Scampia. Il cinema evoca il sogno, l’attesa, il mistero e la passione. Attraverso “Venezia a Napoli” noi invitiamo i cittadini a confrontarsi con storie contemporanee e di ieri che sul grande schermo trovano senso e prospettiva, ricordo e sguardo al futuro. Il cartellone, infatti, alterna i cult delle retrospettive a plot di estrema attualità, maestri del set e giovani firme nazionali e internazionali. Si parlerà di ragazzi metropolitani e di famiglie, di carcerati e di vulcani, di poeti e di mafia. Di adolescenza, ecologia, turismo moderno, figli scomparsi e consumismo patologico. Per sei giorni vivremo insieme, in compagnia di registi, attori, produttori, critici, tutti coinvolti in un’esperienza che vuole diventare patrimonio della città e del pubblico. Un’esperienza che è intrattenimento, ma prim’ancora gesto culturale. Una rassegna che porta in città molti film che altrimenti non si vedrebbero e che ancora una volta consolida la collaborazione tra la Mostra del Cinema di Venezia, il Ministero dei Beni Culturali Direzione Cinema e l’assessorato alla cultura della città di Napoli. All’Agis Campania, al Coinor, alle Università e a tutti gli enti che, con un lavoro di rete esemplare, rendono possibile questa iniziativa va il mio ringraziamento.
Antonella Di Nocera, assessore alla Cultura e al Turismo

PRESENTAZIONE

Per il secondo anno consecutivo, La Biennale di Venezia è lieta di collaborare con il Comune di Napoli alla circuitazione di una parte dei film presentati alla 69 Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Tra i suoi compiti istituzionali non c’è soltanto il compito di dar vita ad una delle vetrine più prestigiose affacciate sulla produzione mondiale di nuovi film, ma anche l’impegno a favorirne la diffusione per contribuire alla crescita della cultura cinematografica e all’ampliamento del pubblico cui questi film sarebbero naturalmente rivolti. Non di rado, infatti, molti dei film passati ai festival stentano a entrare nei tradizionali circuiti di distribuzione commerciali e, quando pure gli riesce di passare le rigide maglie di una censura di mercato che privilegia i film più ‘facili’ a discapito di quelli d’autore, essi faticano poi a trovare spazio nelle sale cinematografiche che la crisi attuale dell’esercizio non aiuta certo a fare scelte meno scontate. Dare vita a occasioni come questa e favorire l’incontro fra gli spettatori e i film che meritano maggior attenzione, è dunque un compito al quale è doveroso non sottrarsi. La rassegna propone film che non hanno una distribuzione italiana ed altri che, pur avendola, attendono ancora di trovare un’uscita sul territorio napoletano. A completamento del programma, una selezione dei film restaurati dalla Biennale in occasione degli 80 anni della Mostra del Cinema, provenienti dall’ASAC – Archivio Storico delle Arti Contemporanee, che custodisce copie rare e preziose di opere presentate nelle passate edizioni. La Mostra di Venezia è un osservatorio privilegiato per fotografare la situazione attuale del cinema, uno scandaglio inteso a esplorare le nuove realtà espressive e produttive che - anche in una situazione di crisi (o, forse, proprio in virtù di questa) - agitano la superficie apparentemente immobile di una produzione sempre più standardizzata. Il programma napoletano, arricchito dall’incontro con numerosi registi e/o protagonisti della scena culturale italiana, rappresenta perciò un’occasione preziosa per chi non si accontenta del già visto e aspira a conoscere altri modi di fare e comunicare attraverso il cinema.
Alberto Barbera, Direttore della 69a Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia

PROGRAMMA

  • Genghis Khan
    di Manuel Conde e Salvador Lou, Filippine, 1950,
  • Low Tide
    di Roberto Minervini, Italia/Belgio; 2012
  • Cargo
    di Carlo Sironi, Italia; 2012
  • Bellas Mariposas
    di Salvatore Mereu, Italia; 2012
  • L’isola (Seom)
    di Kim ki-duk, Repubblica di Corea; 2000; 85’ - dvd
  • Pietà (Pieta)
    Kim ki-duk, Repubbica di Corea; 2012
  • Carmela salvata dai filibustieri
    di Giovanni Maderna e Mauro Santini, Italia; 2012;
  • Gli intrepidi
    di Giovanni Cioni, Italia; 2012
  • La guerra dei vulcani
    di Francesco Patierno, Italia; 2012
  • Stromboli. Terra di Dio
    di Roberto Rossellini, Italia; 1950
  • O gebo e a sombra, (The Gebo and the Shadows)
    di Manoel de Oliveira, Portogallo/Francia; 2012
  • Boxing day
    di Bernard Rose, UK\USA; 2012
  • Tango Libre, di Frédéric Fontayne
    Francia/Belgio/Lussemburgo; 2012
  • Cho - De, di Yoo Min-young
    Repubblica di Corea; 2011
  • San zi mei (Three Sisters)
    di Wang Bing, Francia / Hong Kong; 2012
  • Il brigante
    di Renato Castellani, Italia, 1961
  • Fill the void (Lemale Et Ha’Chalal)
    di Rama Burshstein, Israele; 2012
  • È stato il figlio
    di Daniele Ciprì, Italia / Francia; 2012
  • Pagine chiuse
    di Gianni Da Campo, Italia; 1968
  • Convitto Falcone
    di Pasquale Scimeca, Italia
  • Il gemello
    di Vincenzo Marra, Italia; 2012
  • Iolanda tra bimba e corsara
    di Tonino De Bernardi, Italia; 2012
  • Terra 1 / 2 / 3 / e 4
    di Tonino de Bernardi con Joana Preiss, Italia; 2012 Omaggio a Simone Massi
  • Dieu a besoin des hommes, (Dio ha bisogno degli uomini)
    di Jean Delannoy, Francia, 1950
  • Queen of Montreuil
    di Sòlvejg Anspack, Francia; 2012
  • Terramatta
    di Costanza Quatriglio, Italia; 2012
  • Le cose belle
    di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno / Italia; 2012
  • La città ideale
    di Luigi Lo Cascio, Italia; 2012
  • Free at Last
    di Gregory Shuker, James Desmond e Nicholas Proferes, Usa, 1968
  • Cadenza d’inganno
    di Leonardo Di Costanzo, Italia / Francia; 2011
  • Intervallo
    di Leonardo Di Costanzo, Italia

PROIEZIONI

  • Academy Astra
  • America Hall
  • Filangieri
  • La Perla
  • Martos Metropolitan
  • Modernissimo
  • Pan - Palazzo delle Arti Napoli
  • Teatro Area Nord

OSPITI

  • Úlfur Aegisson
  • Gianluca Arcopinto
  • Alberto Barbera
  • Maurizio Braucci
  • Giovanni Cioni
  • Tonino De Bernardi
  • Leonardo Di Costanzo
  • Agostino Ferrente
  • Stefano Francia di Celle
  • Enrico Ghezzi
  • Ciro Giorgini
  • Luigi Lo Cascio
  • Salvatore Mereu
  • Chiara Ottaviano
  • Francesco Patierno
  • Giovanni Piperno
  • Costanza Quatriglio
  • Mauro Santini
  • Pasquale Scimeca
  • Carlo Sironi

FOTO GALLERY

Dsc00421
Dsc00425
Dscf1180
Dscf11802
Dscf1186
Dscf1196
Dscf1197
Dscf1200
Dscf1201
Dscf1202
Dscf1203
Dscf1205
Dscf1207
Dscf1208
Dscf1214
Dscf1220
Dscf1223
Dscf1225
Dscf1688
Dscf1689
Dscf1692
Dscf1693
Dscf1695
Dscf1699
Dscf1709
Dscf1710
Francesco Patierno
Img 0592
Img 0593
Img 0595
Img 0597
Img 0599
Img 0602
Img 0603
Img 0604
Img 0607
Vn001
Vn002
Vn012
Vn013 (1)
Vn013
Vn015
Vn016
Vn017

CREDITS

VENEZIA A NAPOLI. IL CINEMA ESTESO


Film e incontri dalla 69.MOSTRA INTERNAZIONALE D'ARTE CINEMATOGRAFICA. LA BIENNALE DI VENEZIA
Quinta edizione, 9-14 ottobre 2012  

con la collaborazione di

Achab, ArciMovie, Circuito Cinema, Coinor, Film Commission Regione Campania, Libera Scena Ensemble, Napolicinema, Spec, Stella Film

a cura di

AGIS Campania, Parallelo 41 produzioni

in collaborazione con

Biennale di Venezia - 69. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica

con il contributo del

Ministero per i Beni e le attività culturali - Direzione cinema

con il patrocinio del

 Comune di Napoli

si ringrazia

Università degli Studi di Napoli Federico II; Accademia di Belle Arti di Napoli; Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”; Università degli Studi Suor Orsola Benincasa

si ringrazia

Cineteca di Bologna, Istituto Luce Cinecittà

sponsor

Grand Hotel Vesuvio, Palazzo Caracciolo
e-max.it: your social media marketing partner