Cinema svelato

Pillole dell’Archivio storico Luce

a cura di Nathalie Giacobino
Tutte le proiezioni di Venezia a Napoli sono precedute dalle Pillole d’Archivio dell’Istituto Luce Cinecittà. 18 “piccolissimi film” da un minuto o poco più, tratti dall’immenso Archivio Storico Luce, perle in bianco e nero sulla materia di cui è fatto il cinema: i suoi segreti, i meccanismi, la sua magia. Si parte dagli anni ’20 con gli effetti speciali della prima giovinezza del cinematografo; il laboratorio dell’Istituto Luce dove si realizza un cartone animato (1934). Compare un drone d’antan: un operatore nel 1937 appeso a dei palloni volanti. Il cinema è manipolazione: un montatore, con la sua assistente, ci mostra come si taglia e cuce la realtà. E il cinema è fatto di protagonisti invisibili: come “i tecnici del rischio”, gli spericolati operatori sugli aerei, i seriali cascatori da cavallo, le generazioni di stuntmen. E un divo quadrupede: il cavallo di Rodolfo Valentino, sopravvissuto al suo padrone e celebrato nel suo (del cavallo) 36esimo compleanno. E poi i divi veri: Bogart e Bacall in una sosta all’aeroporto di Ciampino, Sophia Loren in lacrime parte per gli USA e Audrey Hepburn che arriva a Roma, la Hollywood sul Tevere dei ’50. Addirittura la Capitale ospita un ‘rally del cinema’… E il cinema è il sogno del divismo: come per la folla di aspiranti Messaline in un provino romano del 1949. Un ‘Barabba’ all’Arena di Verona nel ’61, ed Esther Williams in Florida ci svelano i segreti della scenografia. 70 anni fa, a Roma, nasce un cinema. E la magia si rinnova…

Cinema svelato

  • 1. Effetti speciali con la macchina da presa: trucchi da spiaggia, la mosca umana e il doppio schermo (anni ’20)
  • 2. Una visita al laboratorio dell’Istituto Luce dove si realizzano i cartoni animati (1934)
  • 3. Si edifica la nuova sede del Centro Sperimentale di Cinematografia. Nei vecchi locali i provini degli allievi attori, future promesse del cinema (1939)
  • 4. Il curioso lavoro di un attore specializzato nell’imitazione dei versi di animali (1937)
  • 5. Un intraprendente autore che ha creduto pratico affidarsi ad un aerostato sui generis per realizzare riprese dall’alto (1937)
  • 6. La celebrazione del 36esimo anno di vita del cavallo bianco di Rodolfo Valentino (1938)
  • 7. Un esercito di aspiranti attrici negli stabilimenti cinematografici di Hollywood (1938)
  • 8. Aspetti del mestiere di un operatore cinematografico, il pericolo delle riprese effettuate sugli apparecchi aerei (1939)
  • 9. In sala montaggio. La moviola è la macchina dove il montatore, con la sua assistente, taglia e “cuce” la pellicola per costruire il film (1942)
  • 10. Lavori al cinema Metropolitan a Roma. Nuove tecniche per migliorare il suono e la platea a doppia inclinazione per una completa visibilità da ogni punto della sala (1948)
  • 11. Concorso della Incom per il ruolo della protagonista femminile nel film Messalina (1949)
  • 12. Le magie del trucco cinematografico sui volti degli attori: metamorfosi di fascino e bellezza (1949)
  • 13. Riflettori puntati sulla breve sosta all’aeroporto di Ciampino della coppia Lauren Bacall e Humphrey Bogart (1951)
  • 14. Parte da Roma per arrivare a Sanremo il secondo rally delle stelle del cinema italiano (1952)
  • 15. Arrivi e partenze di due dive a confronto: Audrey Hepburn in Italia per girare un film. Sophia Loren parte per Hollywood in lacrime (1957)
  • 16. Sulle spiagge della Florida le ragazze posano per un servizio fotografico svelando i trucchi del cinema (1960)
  • 17. Ultimi ritocchi alle scenografie nell’Arena di Verona: prove generali tra comparse, attori e animali per il film Barabba di Richard Fleischer (1961)
  • 18. Le acrobazie di Yvan Chiffre, uno degli stuntman più spericolati del mondo del cinema (1971)