THIS IS CONGO

di Daniel McCabe

ASTRA
Domenica 29 ottobre · Ore 21:30
Sarà presente in sala il regista Daniel McCabe
Usa / 91’
  • Con
    Colonel Kasongo, Colonel Mamadou Ndala, Bibianne “Mama Romance”, Hakiza Nyantaba
  • Fotografia
    Daniel McCabe
  • Montaggio
    Alyse Ardell Spiegel
  • Musica
    Johnny Klimek, Gabriel Mounsey
  • Suono
    Daniel McCabe, Tom Paul

SINOSSI

Come è possibile che alcuni Paesi sembrino essere perennemente invischiati in cicli di guerre, instabilità politica e crisi economiche? La Repubblica Democratica del Congo è esattamente così. Paese dell’Africa centrale ricco di giacimenti minerari, negli ultimi due decenni il Congo ha visto morire più di cinque milioni di persone a causa delle guerre, l’avvicendarsi dei suoi molteplici regimi e l’impoverimento globale del suo popolo. Tuttavia, sebbene il conflitto sia il più sanguinoso del mondo dai tempi della Seconda guerra mondiale, l’Occidente è nel complesso all’oscuro degli attori coinvolti o degli interessi in gioco. Per la prima volta, This Is Congo scatta un’istantanea globale e priva di filtri del conflitto più lungo mai visto nel nostro tempo e di coloro che stanno sopravvivendo al suo interno. Seguendo le tracce di quattro personaggi avvincenti – un whistle-blower, un comandante dallo spirito patriottico, un trafficante di minerali e un sarto sfollato – il film offre agli spettatori una prospettiva autenticamente congolese sui problemi che affliggono questo bellissimo paese. Il Colonnello “Kasongo”, Mamadou, Mama Romance e Hakiza incarnano la resilienza straordinaria di un popolo che, nel corso di più generazioni, è vissuto ed è morto a causa dell’ondata di brutalità generata dalla guerra.

COMMENTO DEL REGISTA

Da oltre due decenni il Congo è vittima di un’ondata di guerre. Avendo lavorato in loco come fotografo, ho potuto vivere in prima persona la complessità della situazione. Ho delineato il progetto di un film concettuale inteso a esplorare alla radice le cause e il loro rapporto con il Congo odierno. Nel 2011 abbiamo intessuto un’ampia rete all’interno della regione mineraria di Kivu, alla ricerca di storie che descrivessero le condizioni che hanno perpetuato questo conflitto. Un anno dopo, durante la ribellione del gruppo M23, abbiamo ottenuto accesso ai campi profughi, ai gruppi ribelli e al controverso Esercito Nazionale. In questo periodo abbiamo conosciuto i quattro personaggi che avrebbero costituito la colonna portante del film. Ciò che ne è scaturito ha dato vita a una storia universale di speranza, lotta e corruzione.

NOTE

Fuori Concorso - Non fiction